THALASSOBODY

Cellulite

La cellulite è un inestetismo che colpisce il tessuto connettivo nella zona dermo-ipodermica, cioè nell’immediato retroterra della pelle. Inizialmente si verificano delle modificazioni metaboliche e vascolari che alterano la circolazione sanguigna e quindi la nutrizione di certe aree del tessuto connettivo. Si forma di conseguenza una congestione locale con aumento della permeabilità delle pareti vasali ed un travaso di liquidi dai capillari verso i tessuti circostanti (dando come primo segnale un certo gonfiore). Il rallentamento dei circoli sanguigno e linfatico, che si verifica in un secondo tempo, favorisce il ristagno delle scorie metaboliche nei tessuti. Inizia così la degenerazione della trama elastica del tessuto connettivo di sostegno: questa trama , paragonabile ad una vera e propria rete di contenimento formata da fibre, va incontro a sclerosi e finisce per inglobare, oltre ad acqua e scorie, anche le cellule adipose che tendono ad aggregarsi in noduli fibrosi, cioè duri. In questo stadio le alterazioni della superficie cutanea diventano, anche visivamente, quanto mai evidenti: la cute appare opaca e arida, quasi violacea, con piccole chiazze chiare; alla palpazione si scoprono dei noduli fibrosi più o meno voluminosi e si manifesta una sensazione di dolore; la temperatura cutanea è ridotta; possono comparire dilatazioni venose, fragilità capillare e smagliature. Quello della cellulite è un problema quasi esclusivamente femminile sia per la differente struttura, rispetto a quella degli uomini, del tessuto sottocutaneo, sia per l’azione degli ormoni estrogeni che favoriscono una maggiore ritenzione idrica ed un naturale deposito di grasso in particolari zone del corpo. La cellulite però non va confusa con l’adiposità: il grasso in eccesso la può scatenare o peggiorare perché contribuisce al rallentamento della circolazione sanguigna soprattutto negli arti inferiori, ma essa compare anche in una persona magra. Pertanto la cellulite non risponde ad una semplice cura dimagrante.

Che cosa determina la cellulite?

Si deve distinguere tra fattori predisponenti (sesso femminile, costituzione, caratteri familiari ereditabili), che predispongono alla cellulite senza provocarla direttamente, e fattori scatenanti (ormonali, metabolici, circolatori), che inducono direttamente l’instaurarsi della cellulite, agendo però su un terreno predisposto. In pratica una vita sedentaria, un’alimentazione scorretta, drastiche oscillazioni di peso, alterazioni ormonali (gravidanza, pubertà, menopausa, assunzione di contraccettivi orali), malattie delle vene e dei vasi linfatici, stitichezza ostinata assieme ad abitudini errate come l’uso di indumenti troppo stretti o calzature inadatte, sono tutti fattori capaci di provocare, nelle donne predisposte, la cellulite.

La soluzione Euderme

Euderme sta rispondendo a questa crescente domanda di benessere con nuovi prodotti aventi attività antistress e che presentano una verde immagine di "naturalità". Thalassobody rappresenta una linea di cosmetici, recentemente proposta dal marchio Euderme, caratterizzati da :

Sali minerali di estrazione marina, che costituiscono i principi attivi su cui si basa la talassocosmesi tradizionale

Sostanze funzionali derivate da alghe e da piante che hanno dimostrato di possedere un'elevata attività cosmetica

Oli essenziali utilizzati seguendo i più moderni criteri dell' aromacosmesi

Texture che rispondono alla richiesta di trasmettere benessere e piacere durante l'applicazione cutanea

Profumazioni sviluppate dalla presenza di mix di oli essenziali, che stimolano l'olfatto completando l'azione cosmetica


CARATTERISTICHE COSMETOLOGICHE

- E.g. di Ippocastano: protegge le strutture cutanee, stimola il sistema circolatorio periferico ed ha proprietà lenitive, antinfiammatorie, tonificanti e decongestionanti

- Allantoina: sostanza contenuta nella Consolida, erba perenne. Ha potere riepitelizzante,dermoprotettivo e lenitivo, favorisce la rimarginazione delle ferite ed il risanamento delle impurità della pelle, conferendo all'epidermide luminosità e levagatezza;

- E.g. di Capsico: possiede qualità rubefacenti e stimolanti delle terminazione nervose cutanee termosensibili;Utile nelle pelli pallide, atrofiche (per conferire loro tonicità) e cellulitiche;

- E. g di Centella asiatica: a livello della cute possiede proprietà rigeneranti e stimolanti della microcircolazione;

- E.g di Fucus vesciculosus: quest’alga possiede proprietà snellenti e riducenti: lo iodio presente in quest’alga forma dei complessi attivi sui depositi lipidici ipodermici;

- O.e. di Salvia officinalis: azione riattivante, stimolante;

- Fattore idratante vegetale: prodotto naturale vegetale costituito da zuccheri ed alfa-idrossiacidi a forte azione idratante.

 - Olio di soia : la soia è particolarmente ricca di aminoacidi ed isoflavoni. Questi ultimi, appartenenti alla categoria dei fitoestrogeni, hanno la capacità di influenzare la crescita cellulare. Sono inoltre presenti in grandi quantità proteine che sulla pelle svolgono un’azione nutriente e benefica.

L’olio di soia di per sé ha proprietà emollienti, nutritive, lubrificanti, normalizzanti,surgrassanti e protettive ed è molto utile nel trattamento delle pelli secche, disidratate e rilassate.

- Laminaria digitata :  si tratta di un’alga bruna di grandi dimensioni, appartenente alla famiglia delle Pheophyaceae ed originaria dell’arcipelago britannico. La laminaria è conosciuta per essere una buona risorsa di iodio (ne contiene fino a 10 volte in più del Fucus vesciculosus) e quindi per l’azione che possiede contro gli inestetismi della cellulite e dell’adiposità localizzata. Inoltre il contenuto in fenoli, zinco ed aminoacidi è di valido aiuto per il trattamento di pelli grasse riducendo il flusso sebaceo, mentre l’alginato (polisaccaride simile alla pectina che a contatto con l’acqua forma un gel) assicura protezione ed idratazione alla pelle grazie alla capacità di formare un film sulla superficie cutanea che riduce la perdita d’acqua.

Funzioni cosmetiche della Laminaria digitata:

• emolliente, idratante e protettiva a livello dello strato corneo;

• in abbinamento ad uno specifico massaggio manuale o all'impiego di apparecchiature estetiche   mirate, coadiuvano l'esecuzione di un trattamento estetico degli inestetismi conseguenti alla cellulite e all'adiposità localizzata;

• riducente del flusso sebaceo nel trattamento delle pelli grasse;

• coadiuvante nel trattamento dei dolori localizzati come artriti.

- Fucus vesciculosus : quest'alga , chiamata volgarmente Quercia marina e appartenente alla famiglia delle Fucaceae, è originaria della costa atlantica del mare del nord Europa e si presenta sotto forma di rametti simili a nastri di colore bruno-verde. Presenta delle piccole cavità simili a vescichette e ciò spiega l'origine latina del nome, cioé l'alga vescicolata. Cresce nell'Atlantico settentrionale. I suoi componenti principali sono polisaccaridi (tra cui acido alginico e fucoidano), sali (in particolare di iodio), iodio organico, vitamine (soprattutto del gruppo B) e minerali.

Funzioni cosmetiche del Fucus:

• Emolliente, tonificante, remineralizzante, stimolante;

• In abbinamento ad uno specifico massaggio manuale o all'impiego di apparecchiature

estetichemirate, coadiuvano l'esecuzione di un trattamento estetico degli

inestetismi conseguenti alla cellulite e all'adiposità localizzata


 

Cellulite is an aesthetic problem that affects the connective tissue in the dermo-hypodermic area, ie in the immediate hinterland of the skin. Initially occurring metabolic and vascular changes that alter blood circulation and thus the nutrition of certain areas of the connective tissue. It is formed as a result a local congestion with increased permeability of the vessel walls and a transfer liquids from capillaries into surrounding tissues (assuming the first signal some swelling). The slowing of the blood and lymph circles, which occurs at a later time, favors the stagnation of metabolic waste in tissues. Thus began the degeneration of the elastic texture of the support connective tissue: this plot, comparable to a real containment network formed from fibers, it undergoes sclerosis and made to incorporate, in addition to water and slag, even the fat cells that tend to aggregate into fibrous nodules, that is hard. In this stage, the alterations of the skin surface become, visually, than ever obvious: the skin looks dull and dry, almost purple, with small light patches; palpation you discover the fibrous nodules more or less voluminous and manifests a feeling of pain; the skin temperature is reduced; They may appear dilated veins, capillary fragility, and stretch marks. That of cellulite is a problem almost exclusively female for both the different structure, compared to that of men, subcutaneous tissue, and for the action of estrogen hormones that promote increased water retention and a natural deposit of fat in particular areas of the body . The however not be confused cellulite with adiposity: the excess fat can trigger or worsen because the contributing to the slowing of blood circulation especially in the legs, but it also appears in a thin person. Therefore, cellulite does not answer a simple crash diet.

What causes cellulite?

One must distinguish between predisposing factors (female sex, constitution, family inheritable characters), which predispose to cellulite without directly provoke, and triggering factors (hormonal, metabolic, circulatory), which lead directly to the onset of cellulite, however, acting on a prepared. In practice, a sedentary lifestyle, poor nutrition, drastic weight fluctuations, hormonal changes (pregnancy, puberty, menopause, use of oral contraceptives), diseases of the veins and lymphatic vessels, obstinate constipation along with wrong habits such as the use of too tight clothing or unsuitable footwear, are all factors which cause, in susceptible women, cellulite.

The solution Euderme
Euderme is responding to this growing demand for wellness with new products with anti-stress activity and present a green image of "naturalness." Thalassobody is a line of cosmetics, proposed recently by Euderme brand, characterized by:

• extraction of marine minerals, which are the active ingredients on which the traditional talassocosmetics

• Active ingredients derived from algae and plants that have been shown to have high cosmetic activity

• Essential oils used according to the latest dell 'Aromakosmetiks study

• Texture that match your query to transmit well-being and pleasure during skin application

• Fragrances developed by the presence of the mix of essential oils, which stimulate the sense of smell by completing the cosmetic action


COSMETOLOGY FEATURES

- E.g. Horse Chestnut: protects the skin structure, stimulates the peripheral circulatory system and has soothing, anti-inflammatory, toning and decongestant

- Allantoin: substance contained in Comfrey, a perennial grass. Has skin restoring power, skin-protecting and soothing, it promotes wound healing and regeneration of skin impurities, giving the skin brightness and levagatezza;

- E.g. Capsicum: possesses qualities rubefacient and stimulating the skin temperature-sensitive nerve endings; Useful in pale skin, atrophic (to impart firmness) and cellulite;

- E. g Centella asiatica: in the skin possesses regenerating and stimulating properties of microcirculation;

- E.g Fucus vesciculosus: this alga has slimming properties and reducing: the iodine present in this alga forms of active complex on deposits lipid hypodermic;

- Essential oil Salvia officinalis: revitalizing, stimulating;

- Vegetable moisturizing factor: natural plant product made up of sugars and alpha-hydroxy acids with a strong moisturizing action.

 -Oil Soybean: soy is especially rich in amino acids and isoflavones. The latter, belonging to the category of phytoestrogens, have the ability to influence the growth

- Laminaria digitata: it is an alga large brunette, belonging to the family Pheophyaceae and original in the British Isles. The kelp is known to be a good source of iodine (it contains up to 10 times more than Fucus vesciculosus) and then for the action that owns against cellulite and localized. Also the content in phenols, zinc and amino acids is of great help for the treatment of oily skin by reducing the sebaceous flow, while the alginate (polysaccharide similar to pectin which in contact with water forms a gel) provides protection and hydration to the skin thanks to the ability to form a film on the skin surface that reduces the loss of water.

Cosmetic functions of the Laminaria digitata:

• emollient, moisturizing and protective in the stratum corneum;

• in combination with a specific manual massage or use of equipment targeted cosmetics, assist the implementation of an aesthetic treatment the resulting unsightly cellulite and localized adiposity;

• reducing the sebum flow in the treatment of oily skin;

• aid in the treatment of localized pain such as arthritis.

- Fucus vesciculosus: this alga, commonly called Sea Oak and fucaceae belonging to the family, is native to the Atlantic coast of northern European sea and is in the form of similar branches in ribbons of brown-green color. It has small cavities similar to vesicles, which explains the Latin origin of the name, ie the vescicolata seaweed. It grows in the North Atlantic. Its main components are polysaccharides (including alginic acid and fucoidan), salts (especially iodine), organic iodine, vitamins (especially B group) and minerals.

cosmetic functions of Fucus:

• Soothing, toning, remineralizing, stimulating;

• In combination with a specific manual massage or use of beauty equipment , assist the implementation of an aesthetic treatment of  consequent unsightly cellulite and localized adiposity.