Linea anti rughe

TEORIA DEI “RADICALI LIBERI”

La moderna ricerca scientifica giustifica comunque i danni dell’invecchiamento con una teoria biochimica: I cosiddetti “radicali liberi” sarebbero i responsabili di quella degenerazione del tessuto connettivo (derma) che porta alla formazione delle rughe. I radicali liberi sono delle molecole altamente reattive con cui il nostro organismo deve confrontarsi ogni giorno. Alcuni radicali liberi sono necessari affinché avvengano le normali reazioni metaboliche, mentre altri sono estremamente dannosi. I più pericolosi sono i radicali liberi dell’ossigeno, i quali, se non controllati, possono provocare delle alterazioni ossidative del collagene, dell’elastina e del materiale genetico DNA e RNA, perossidare i fosfolipidi che formano le membrane biologiche. Essi reagiscono,cioé, con le strutture biologiche degradandole e provocando, quindi, seri danni alle singole cellule ed ai tessuti nel loro insieme. I radicali liberi dell’ossigeno vengono ritenuti responsabili di tutti i fenomeni tipici dell’invecchiamento: da quelli del cervello e del cuore a quelli delle arterie e della pelle. Alcuni fattori, come per esempio le radiazioni elettromagnetiche, il fumo, i farmaci, una scorretta alimentazione, lo stress, portano alla formazione di radicali liberi e ad un loro aumento a livello cellulare. Nell’organismo, inoltre, i sistemi di difesa atti a neutralizzare i radicali liberi diventano meno efficienti con l’avanzare dell’età e, se diventano insufficienti, si creano dei danni alle strutture biologiche cutanee che vanno accumulandosi con il passare del tempo, determinando l’invecchiamento di tutto l’organismo, compresa la pelle.

LA SOLUZIONE

La linea Liftskin al fine di assicurare nella cute la massima efficacia per queste indispensabili funzioni, hanno utilizzato alcuni principi attivi che costituiscono il trend di ricerca nella cosmesi anti-ageing.

IL BETAGLUCANO

Si tratta di un polisaccaride estratto dalla parete cellulare del lievito Saccaromyces cerevisae ed appartiene alla classe dei principi attivi più innovativi nell’ambito della cosiddetta “cosmesi funzionale”. Il Betaglucano, costituisce infatti un fattore protettivo ed un agente stimolante.

1) Il Betaglucano protegge le cellule cutanee dall’ossidazione provocata dalle radiazioni UV-A. Quest’azione si evidenzia già a concentrazioni pari allo 0,01%. Le radiazioni UV inducono una soppressione dell’attività del sistema di protezione epidermica. Le cellule deputate alla risposta immunitaria (cheratinociti e cellule di Langerhans) diventano meno vitali e può essere favorita l’insorgenza di inestetismi cutanei.  I filtri solari, in realtà, non offrono una completa protezione nei confronti dei danni biologici da luce solare. Il Betaglucano ha una attività stimolante: migliora la risposta della pelle alle aggressioni ambientali.

2) Il Betaglucano facilita la riepitelizzazione dell’epidermide.

3) Il Betaglucano stimola la formazione di collagene, migliorando l’elasticità ed il turgore della cute.

VITAMINA C

La vitamina C o acido ascorbico, é un composto idrosolubile che svolge un gran numero di attività biologiche ben definite e pertanto il suo utilizzo a livello  osmetico, oltre che in campo farmaceutico, sta subendo un forte incremento.

ESSA VIENE SFRUTTATA IN PARTICOLARE PER:

•L’attività anti-radicali liberi. E’ in grado di funzionare da “scavenger” (spazzino) di numerose specie di radicali liberi dell’ossigeno, prevenendo nella pelle l’insorgenza dei tipici inestetismi conseguenti all’invecchiamento sia fisiologico, che indotto da radiazioni UV.

•L’attivazione della sintesi di collagene. Migliora l’elasticità ed il turgore della cute.

•L’azione schiarente. Previene ed attenua gli inestetismi correlati alle macchie pigmentarie tipiche di una pelle invecchiata.

PLACENTA VEGETALE

Si tratta di un complesso di origine vegetale, estratto dai semi della Soia, appositamente formulato per sostituire quella che é stata una rivoluzionaria materia prima cosmetica, la placenta, principio attivo ormai obsoleto, nonostante la documentata funzionalità, per i suoi “difetti”: origine animale, facile inquinamento batterico, odore sgradevole. Sarebbe riduttivo però parlare della placenta vegetale come sostituto della placenta animale, in quanto questo preparato dimostra un’attività funzionale tre volte superiore. Essa stimola l’attività cutanea e fornisce gli elementi essenziali per il suo equilibrio. Ne consegue un miglior equilibrio a livello cutaneo, positivo, in particolare, nei casi di pelli  tanche, devitalizzate, invecchiate.

CHONDRUS CRISPUS

E’ un’alga di piccole dimensioni che si sviluppa nel mare che bagna le isole francesi Breath. Esso contiene delle sostanze glicoproteiche la cui azione é simile a quella dei mucopolisaccaridi o glucosaminoglicani. Per questo motivo, legandosi alle proteine della superficie cutanea forma una pellicola protettiva. Inoltre quest’alga contiene vitamine del gruppo B, vit.C e vit.PP, che  compensano le eventuali carenze a livello cutaneo che determinano secchezza e sensibilizzazione. Il Chondrus crispus, applicato sulla cute, produce quindi diverse funzioni:

• IDRATANTE • PROTETTIVA • RESTITUTIVA

SUPERPHYCO-D ( SPD )

E’ un estratto derivante da un’alga che si sviluppa al largo dell’arcipelago delle isole Breath, in Francia. Questa bio-molecola protegge il sistema fotosintetico  elle alghe e le loro cellule vegetali dal danno prodotto dall’energia luminosa assorbita e dai radicali liberi che si sviluppano. L’analogia, sul piano biochimico, tra le cellule delle alghe e quelle cutanee ha permesso l’utilizzo dell’SPD nelle formulazioni cosmetiche come fattore anti-invecchiamento. Infatti, a livello del tessuto cutaneo esso si rivela un eccezionale anti- radicali liberi, esplicando, in tal modo, un’efficace azione di prevenzione nei confronti dell’invecchiamento cutaneo. 

CERAMIDI VEGETALI

Sono dei componenti oleosolubili normalmente nello strato corneo epidermico nella quantità de1 14%. Le ceramidi vegetali, presenti nella formulazione cosmetica come fosfolipidi, si legano chimicamente alle molecole a loro affini dello strato corneo: si viene così a consolidare la sostanza cementante che tiene unite le cellule cornee. Ciò si traduce nella formazione di uno strato corneo dotato di una maggior coesione cellulare, il che permette il mantenimento di un livello di idratazione costante dell’epidermide, poiché si riduce la perdita d’acqua dagli strati cutanei più profondi. In sintesi: Le ceramidi vegetali si legano alle ceramidi dello strato corneo. Si consolida la sostanza cementante tra le cellule cornee  Le cellule cornee sono più cementate e si riducono gli spazi tra cellula e cellula . Diminuisce considerevolmente la cosiddetta “perspiratio insensibilis”, cioé la perdita d’acqua transepidermica dagli strati cutanei più profondi Si incrementa il patrimonio idrico cutaneo e lo strato corneo risulta più protetto.

VITAMINA E

Dal punto di vista chimico é un alcol e viene denominato tocoferolo. La sua funzione più importante consiste nel proteggere i tessuti dal danno provocato dai radicali liberi. La vit.E si rivela quindi un utile anti- radicali liberi e di conseguenza un importante fattore di prevenzione, a livello cutaneo, di quei inestetismi conseguenti all’invecchiamento superficiale dell’epidermide.

 VITAMINA A

In natura si trova come retinolo, la forma alcolica della vit.A. A livello cosmetico viene impiegata, però, in forma di estere del retinolo, il retinil palmitato, composto molto più stabile rispetto al retinolo. La vit.A influenza positivamente l’equilibrio della pelle poiché:

• Stimola il rinnovamento dell’epidermide

• Regola il processo di cheratinizzazione.

Estratti di Guaranà, Ginseng, Cola, Echinacea, Luppolo, Equiseto. Rappresentano estratti glicolici da piante dalle comprovate attività tonificanti, stimolanti, rassodanti, elasticizzanti a livello cutaneo.

Estratti di Calendula, Camomilla, Piantaggine (nel Fluido Contorno Occhi)

Sono estratti glicolici che agiscono in sinergia producendo sulla superficie epidermica diversi effetti:

• LENITIVO • EMOLLIENTE • RINFRESCANTE• RIEPITELIZZANTE

COLLAGENE NATIVO

Rappresenta una proteina ricavata dal tessuto connettivo dei giovani bovini e tuttora costituisce il fattore idratante più efficace. Nel derma é il principale componente strutturale fibroso, di natura proteica, sintetizzato dai fibroblasti. Il collagene nativo o solubile, prodotto dalla nostra pelle, si trasforma  progressivamente, nel derma, con il passare del tempo in collagene insolubile, meno elastico e molto meno idratato rispetto alla molecola originale. E’ da questa condizione che deriva l’avvizzimento cutaneo. Applicato sulla superficie cutanea il collagene nativo non ha praticamente proprietà penetrative, dato che rappresenta una macromolecola, ma costituisce un’importantissimo mezzo fisiologico per mantenere l’idratazione ottimale corneo ed aumentare il turgore nello strato corneo, in modo da attenuare le rughe più superficiali.

THEORY OF "FREE RADICALS"

Modern scientific research not justify the ravages of aging with a biochemical theory: The so-called "free radicals" would be responsible for the degeneration of connective tissue (dermis) that leads to wrinkles. Free radicals are highly reactive molecules that our body has to face every day. Some free radicals are necessary for the normal metabolic reactions take place, while others are extremely harmful. The most dangerous are the oxygen free radicals, which, if not controlled, can cause oxidative alterations of collagen, elastin and the genetic material DNA and RNA, peroxidized phospholipids that make up cell membranes. They react, ie, with the degrading them biological structures and causing, therefore, serious damage to individual cells and tissues together. Oxygen free radicals are held responsible for all the typical aging phenomena: those of the brain and heart to those of the arteries and skin. Some factors, such as electromagnetic radiation, smoke, medications, poor nutrition, stress, lead to the formation of free radicals and to increase them at the cellular level. In the body, also, the defense systems to neutralize free radicals become less efficient with age and, if they become insufficient, you create damage to skin biological structures that are accumulating with the passage of time, resulting in the aging of the whole organism, including the skin.


THE SOLUTION

The Liftskin line in order to ensure the maximum effectiveness in the skin for these essential functions, have used some active principles which constitute the search trends in anti-aging cosmetics.


Beta Glucan

It is a polysaccharide extracted from the cell wall of the yeast Saccharomyces cerevisiae and belongs to the class of the most innovative active principles in the context of so-called "functional cosmetics." Beta Glucan, in fact constitutes a protective factor and a stimulating agent.

1) The Beta Glucan protects skin cells from oxidation caused by UV-A radiation. This action is evident already at concentrations of 0.01%. UV radiation induce a suppression of the activity of epidermal protection system. The cells responsible for immune response (keratinocytes and Langerhans cells) become less viable and can be stimulated the onset of skin imperfections. The solar filters, in fact, do not offer a complete protection against biological damage from sunlight. Beta Glucan has a stimulating effect: improves the skin's response to environmental aggressions.

2) The Betaglukane facilitates re-epithelialization of the epidermis.

3) The Beta Glucan stimulates the formation of collagen, improving elasticity and skin turgor.

VITAMIN C

Vitamin C or ascorbic acid, it is a water-soluble compound that plays a large number of well defined biological activity and therefore its use in osmetico level, as well as in the pharmaceutical field, is undergoing a sharp increase.


IT IS EXPLOITED IN PARTICULAR:

• The anti-free radical activity. And 'able to function as "scavenger" (scavenger) of many species of oxygen free radicals, preventing skin in the onset of consequent typical imperfections both physiological aging, that induced by UV radiation.

• Activation of the synthesis of collagen. It improves elasticity and skin turgor.

• The lightening action. It prevents and mitigates the imperfections related to the typical dark spots of an aged skin.


VEGETABLE PLACENTA

It is a complex of vegetable origin, extracted from the seeds of soybean, specially formulated to replace that which has been a revolutionary cosmetic raw material, the placenta, the active substance now obsolete, despite the documented functionality, for its "defects": origin animal, easy to bacterial contamination, unpleasant smell. But it would be simplistic to talk about the plant placenta as a substitute for animal placenta, as this preparation shows functional activity three times higher. It stimulates the skin activity and provides the essential elements for its balance. It follows a better balance in the skin, positive, in particular, in cases of tanche skins, devitalized, aged.



CHONDRUS CRISPUS

And 'seaweed small that develops in the sea around the French islands Breath. It contains substances glycoprotein whose action is similar to that of mucopolysaccharides or glycosaminoglycans. For this reason, binding to proteins of the skin surface form a protective film. This alga also contains B vitamins, and vit.C vit.PP, which compensate for any deficiencies in the skin leading to dryness and sensitization. The Chondrus crispus, applied on the skin, then produces different functions:

• Moisturizing • PROTECTIVE • RESTORING


SUPERPHYCO-D (SPD)

And 'an extract derived from seaweed that grows off the archipelago of islands Breath, France. This bio-molecule protects the photosynthetic algae elle system and their plant cells from damage caused by light energy absorbed and free radicals that develop. The analogy, on the biochemical level, among the algae cells and the skin allowed the use of the SPD in cosmetic formulations such as anti-aging factor. In fact, at the level of the skin tissue it is revealed an exceptional anti-free radicals, esplicando, thereby, an effective preventive action against skin aging.


CERAMIDES PLANT

Are oil-soluble components normally stratum corneum epidermal de1 in amounts 14%. Plant ceramides present in the cosmetic formulation such as phospholipids, will chemically bind to the molecules to their kindred of the horny layer: it is thus to consolidate the cementing substance that holds together the horny cells. This results in the formation of a stratum corneum with a greater cellular cohesion, which allows the maintenance of a constant level of hydration of the epidermis, since it reduces the loss of water from the deeper skin layers. In summary: The plant ceramides bind to ceramides of the stratum corneum. It consolidates the cementing substance between the cells corneas The horny cells are cemented and are reduced cell-cell spaces. Considerably reduces the so-called "perspiratio insensibilis", ie the trans-epidermal water loss from the deeper layers of the skin It increases the skin's water resources and the stratum corneum becomes more secure.

VITAMIN E

From the chemical point of view is an alcohol and is called tocopherol. Its most important function is to protect tissues from damage caused by free radicals. The vitamin E reveals therefore a useful anti-free radicals and therefore an important factor in prevention, at skin level, of those resulting from surface imperfections aging of the epidermis.

 VITAMIN A

It occurs naturally as retinol, the alcohol form of vit.A. A cosmetic layer is employed, however, in the form of ester of retinol, retinyl palmitate, composed much more stable than retinol. The vitamin A positively affects the balance of the skin because:
• Stimulates skin renewal
• Adjust the keratinization process.
Extracts of Guarana, Ginseng, Cola, Echinacea, Hops, Horsetail. They represent glycolic extracts from plants with proven invigorating, stimulating activities, toning, firming the skin.
Extracts of Calendula, Chamomile, Plantain (in Fluid Eye Contour)
Are glycolic extracts which act synergistically to produce different effects on the skin surface:
• Soothing • EMOLLIENT • REFRESHING • epithelizing

COLLAGEN NATIVE

It is a protein derived from the connective tissue of young cattle and still is the most effective moisturizing factor. The dermis is the main structural component fibrous, proteinaceous, synthesized by fibroblasts. The native collagen or soluble, produced by our skin, which progressively transformed, in the dermis, with the passage of time in the insoluble collagen, less elastic and much less hydrated than the original molecule. And 'from this skin condition that results wilting. Applied on the skin surface the native collagen has virtually penetrative properties, since it represents a macromolecule, but constitutes an extremely important physiological means to maintain optimal hydration corneum and increase the turgor in the stratum corneum, in order to alleviate the most superficial wrinkles.


© Copyright 2012-2017 Euderme Wellness